Basi di Dati Progettazione Concettuale, Logica e Fisica

Progettazione di basi di dati

Progettazione di basi di dati si può dividere in tre fasi, ognuna di queste si basa su un modello per creare uno schema, ovvero la rappresentazione formale dei dati.

La progettazione è divisa nelle seguenti fasi:

  1. Concettuale
  2. Logica
  3. Fisica

Progettazione Concettuale

La progettazione concettuale si occupa di capire quali sono i tipi di dati, è una parte quindi di “analisi” di ciò che il database dovrà contenere.

Esistono diversi modelli concettuali, il più noto è quello Entità-Relazione, questo utilizza i seguenti costrutti:

  • Entità
  • Relazione
  • Attributo
  • Identificatore o Chiavi
  • Generalizzazione e Specializzazioni

Fasi della progettazione concettuale

La progettazione concettuale si divide in diverse fasi ognuna con un proprio compito:

  1. Descrizione testuale del problema, una semplice descrizione di ciò che la base di dati contiene.
  2. Class Diagram, una rappresentazione grafica dei dati e delle relazioni.
  3.  Dizionario delle entità, una tabella che descrive le entità e gli attributi di ciascuna.
  4.  Dizionario delle associazioni, una tabella che descrive le associazioni e quali entità sono coinvolte.
  5. Il Dizionario dei vincoli, dice i tipi di vincoli e le entità coinvolte.

Progettazione Logica

La progettazione logica si occupa di tradurre lo schema concettuale in uno schema logico.

Per lo schema logico si deve fare una revisione dei dati, perchè alcuni aspetti non sono rappresentabili nella progettazione logica.

Per la traduzione bisogna fare la revisione di :

  • Attributi strutturati
  • Attributi con valore multiplo
  • Gerarchie di specializzazione
  • Relazioni molti a molti
  • Introduzione di chiavi sintetiche

Progettazione Fisica

La progettazione fisica è l’ultima parte della creazione di una base di dati, per questa fase occorre scegliere un DBMS che implementi il modello dei dati dello schema logico.

Per la progettazione fisica utilizziamo lo schema logico,  tramite il linguaggio SQL procediamo alla creazione delle tabelle e all’inserimento dei dati.

Il risultato della creazione di tabelle e dei dati inseriti è lo schema fisico, questo descrive le strutture di memorizzazione e accesso ai dati, in questo modo abbiamo creato il nostro database.

About Biagio

Sono uno studente di informatica di Napoli con la passione per tutto ciò che riguarda la tecnologia, la domanda dietro ogni nuova tecnologia che vedo è sempre la stessa "come fa a funzionare?", ed è per questo che è nato techupgrade.it per spiegare in modo semplice e chiaro come funziona il mondo digitale che ci circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *